Milano: un QR Code per il musical “Cats”

CATS - Qr Code in Piazzale-Accursio
Nelle campagne di comunicazione per un musical come CATS, l’outdoor e i mezzi dinamici “tradizionali” possono informare e incuriosire il pubblico ma non permettono di “vivere” le emozioni che rendono l’esperienza di uno spettacolo dal vivo unica e irripetibile. Da qui l’idea di Compagnia della Rancia di inserire, per la prima volta nel mondo del live entertainment, i QR Code nella pianificazione pubblicitaria sulla città di Milano: oltre ad accedere ai contenuti video e al collegamento alla pagina Facebook del musical, nei prossimi giorni fotografando i QR Code (realizzati dal partner tecnico JEF Knowledge Applications) con un cellulare collegato a internet sarà possibile anche acquistare i biglietti con promozioni esclusive tutte da scoprire in giro per la città.

Cats, uno dei più grandi successi teatrali di tutti i tempi per spettatori, numero di recite e incassi, ha vinto la sfida anche in Italia e, a grande richiesta, aprirà il tour 2010/2011 a Milano al Teatro della Luna, in occasione di una serata speciale per la Fondazione Dr. Ambrosoli Memorial Hospital Kalongo Uganda Onlus (a cui verrà devoluto il ricavato della “prima” del 26 ottobre), e rimarrà in scena a Milano fino al 7 novembre per poi proseguire il tour a Torino, Bologna, Roma e tante altre città.

L’edizione della Compagnia della Rancia, definita dalla stampa al suo debutto come il musical dell’anno, ha già incantato più di 200.000 spettatori in oltre 160 repliche, facendo registrare sold out nei teatri di tutta Italia.

Saverio Marconi, in collaborazione con Daniel Ezralow (che ha curato anche le coreografie), ha firmato la nuova regia che interpreta l’incontro dei 25 Jellicle – gatti dispettosi, golosi, raffinati, magici, sensuali – come una grande festa: nella notte più speciale dell’anno, infatti, si riuniscono per conoscere il gatto che avrà il privilegio di salire verso il “Dolce Aldilà” per rinascere a nuova vita. Questa volta, in via eccezionale, i gatti hanno invitato anche gli umani alla festa, per far conoscere loro, attraverso i propri speciali racconti e la condivisione di tante emozioni, quanto siano animali particolari ed abbiano una visione del mondo unica.

Una rilettura dello storico musical – rappresentato in oltre 20 paesi nell’edizione originale e tradotto in più di 10 lingue – a trent’anni dal debutto dà vita a un allestimento moderno e innovativo, proposto in italiano grazie alla traduzione di Michele Renzullo e Franco Travaglio, con le musiche eseguite dal vivo dall’orchestra di 16 elementi diretta dal M° Vincenzo Latorre.

Tra suggestivi giochi di ombre cinesi, un enorme carrello da supermercato, gomitoli di lana, numeri acrobatici, momenti di felina agilità tra balzi, arrampicate e felpate invasioni in platea, ha preso forma uno spettacolo assolutamente originale in cui, insieme alla straordinaria partitura scritta da Andrew Lloyd Webber, si spiega lo strano rapporto, descritto dal bellissimo libro di T. S. Eliot “Old Possum’s Book of Practical Cats”, che esiste fra i gatti e gli uomini.

I ping ed i commenti non sono attivi.

Non è possibile lasciare commenti al momento.