Nasce il QrWine. A realizzare la sfida è il Sangiòvese di Vitalonga

qr wine
E’ stata presentata domenica scorsa, dall’azienda Vitalonga di Ficulle, la prima bottiglia della nuova collezione di vini Q.R.W. di Vitalonga: la particolarità, del tutto originale nel settore vitivinicolo, è quella di utilizzare il QRcode come elemento grafico principale e come strumento strategico di comunicazione. Grazie a questo codice bidimensionale, la telecamera dello smart-phone rileva l’etichetta e avvia in tempo reale la visione delle immagini, dei filmati, delle informazioni, delle emozioni del vino che sono state archiviate sul web.

Il progetto, realizzato con la collaborazione di esperti della Facoltà di Comunicazione de La Sapienza di Roma è il metodo migliore per avvicinare il più possibile il vino alla generazione del nuovo millennio con strumenti più veloci e diretti propri di una diversa sensibilità; la scelta del vino più giovane al più moderno dei media non è casuale, l’interesse della cantina Umbra è quello di far vivere vere e proprie suggestioni multisensoriali.

I ping ed i commenti non sono attivi.

Non è possibile lasciare commenti al momento.