Abruzzo: la Pa fa Crm con il Qr code

QR-Code-Pa-Controguerra
Qr code a Controguerra, un piccolo comune italiano in provincia di Teramo, conosciuto per i vigneti e per la produzione di vino. Il paese è situato nella Val Vibrata e conta meno di 3mila abitanti. Tra i cartelli che orlano le strade del paese e dei dintorni, l’amministrazione comunale ha deciso di sposare l’innovazione e facendo e-government anche attraverso i codici bidimensionali, per offrire un servizio informativo ai cittadini in mobilità.

A ulteriore conferma di come il telefonino sia dato come requisito acquisito dalla popolazione, la Pa ha deciso di utilizzare il Qr code per dare indicazioni sul comunue di Controguerra: numero di telefono, l’indirizzo, il sito web e la mail.

I possessori di iPhone, avvicinando la fotocamera e avviando il programma gratuito i-nigma, potranno anche salvare i contatti del telefonino. Con un semplice click è così possibile chiamare il comune, inviare una mail o accedere al sito Web di Controguerra o aprire il navigatore per trovare la strada più veloce per raggiungere il municipio.

Come ha commentato Emiliano Bruni nel suo blog:

“il turista apprezza sempre queste innovazioni tecnologiche che fanno apparire il comune come uno di quelli al passo con i tempi a dimostrazione che questo genere di messaggistica a preso sempre più piede nella nostra zona come lo dimostrano diversi casi sul nostro territorio come Federfarma Teramo, Roseto degli Abruzzi, Civitella del Tronto ed altri come il comune di Teramo, di Giulianova, di Pietracamela e cosi via”.

La tecnologia Qr code ha due grossi vantaggi. Il primo è che il grado di diffusione di smartphone e dispositivi mobile di ultima generazione è tale per cui non c’è bisogno di fare formazione. La seconda è che tramite Qr code è possibile proporre una comunicazione non invasiva.

I ping ed i commenti non sono attivi.

Non è possibile lasciare commenti al momento.